Benvenuto nel portale del Comune di Bergamo (BG) - clicca per andare alla home page
cerca nel sito
motore di ricerca
>
Chiesa di Sant'Alessandro in Colonna

La chiesa, sorta nei primi secoli del Cristianesimo, fu ricostruita nel 1447 dopo un crollo e assunse le forme attuali tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo.
Sul sagrato si innalza una colonna dove, secondo la tradizione, Sant’Alessandro subì il martirio. Essa fu ricomposta nel 1618 con frammenti romani.
L’interno presenta un’unica navata con quattro cappelle per lato. Adiacente al presbiterio vi si trova la cappella della Beata Vergine del Patrocinio, edificata sul luogo di un antico cimitero.

Nella sacrestia si trovano la tela lottesca “Compianto su Cristo morto” e opere di particolare interesse coeve a quelle di Lotto.
Nella terza sacrestia vi sono “La Vergine che adora il Bambino” di Alessandro Bonvicino detto il Moretto e “Madonna dello scoiattolo” di Giacomo Gavazzi . Il primo dipinto, del quale non si conosce la provenienza, viene concordemente assegnato dalla critica agli anni giovanili del pittore, mentre il secondo, sulla roccia dipinta a destra, è firmato e datato 1512. Sempre nella terza sacrestia, in alto sopra il cornicione, si trova “La Trinità” di Enea Salmeggia, copia dell’opera del Lotto. La critica indica una datazione attorno al primo decennio del Seicento.
Nella chiesa, sull’altare alla parete sinistra del transetto vi è l’ “Assunzione della Vergine” di Gerolamo Romanino. Sulla parete destra del transetto, accanto alla Cappella del Corpus Christi, si trova “San Pietro, San Paolo e San Cristoforo in gloria”,  un dipinto del primo Seicento di Giovan Paolo Cavagna.

Indirizzo: Via Sant'Alessandro

data ultima modifica: 23/10/2017



Comune di
BERGAMO
Indirizzo: Palazzo Frizzoni, piazza Matteotti, 27 - 24122 Bergamo
Telefono: 035.399.111    Fax: 035.0662696
P.Iva: 00636460164
Posta elettronica certificata (PEC):  protocollo@cert.comune.bergamo.it