Benvenuto nel portale del Comune di Bergamo (BG) - clicca per andare alla home page
ti trovi in: HOME » La città » Storia » Personaggi illustri » Giovan Battista Moroni
cerca nel sito
motore di ricerca
>
Giovan Battista Moroni

Moroni



(Albino, Bergamo 1524 - 1578). Allievo del Moretto, rinnovò il genere della ritrattistica. In piena epoca di concilio, Moroni fu chiamato a Trento dalla famiglia Madrusso, per la quale eseguì il Ritratto di Gian Ludovico (National Gallery, Washington) e di Gian Federico (Artistic Institute, Chicago). Al ritorno ad Albino, la sua attività s’intensificò e ricevette commissioni dalla zona di Brescia e di Bergamo, eseguì anche parecchie opere d'ispirazione religiosa, tra cui una Deposizione di Cristo (1566, Accademia Carrara, Bergamo). Nonostante la forte suggestione presente in alcuni dei dipinti sacri, sono i ritratti la vera novità stilistica del Moroni. Realismo, cura dei particolari e analisi introspettiva si accompagnano alla descrizione dell'ambiente. Dipinti con toni di colore freddo, i personaggi di Moroni rifiutano qualsiasi etichetta; l'artista intende soltanto rispecchiare fedelmente la realtà. Si ricordano, tra le altre opere, Il sarto (National Gallery, Londra), del 1557 "la Badessa Lucrezia Agliardi" (Metropolitan Museum of Art, New York), del 1560 "il Cavaliere in rosa" (collezione Moroni, Bergamo) e, del 1563, "Pietro Secco Suardo" (Uffizi, Firenze).

Per saperne di più:
http://www.artcyclopedia.com/...moroni_giovanni_battista.html

data ultima modifica: 22/02/2010



Comune di
BERGAMO
Indirizzo: Palazzo Frizzoni, piazza Matteotti, 27 - 24122 Bergamo
Telefono: 035.399.111    Fax: 035.0662696
P.Iva: 00636460164
Posta elettronica certificata (PEC):  protocollo@cert.comune.bergamo.it
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl  © 2013