Benvenuto nel portale del Comune di Bergamo (BG) - clicca per andare alla home page
ti trovi in: HOME » archivio notizie
cerca nel sito
motore di ricerca
>
Il Commissario Straordinario per l'Agenda Digitale a Bergamo in occasione di "Sinergie digitali tra PA e mercato"
notizia pubblicata in data : mercoledì 16 maggio 2018

Bergamo è la quinta tappa del roadshow nazionale promosso da Confindustria Digitale, in collaborazione con il Team per la trasformazione digitale, per far conoscere, a imprese e amministrazioni pubbliche, i benefici che l’applicazione delle piattaforme digitali può apportare all’innovazione e sviluppo degli ecosistemi territoriali.  

 

L’incontro sarà l’occasione per inaugurare il subentro del Comune di Bergamo nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR).  

 

Non sono ipotizzabili processi di trasformazione digitale del Paese, di sviluppo di Industria 4.0, senza una PA capace di essere strumento e stimolo di questo profondo cambiamento. Secondo le stime più accreditate, l’inefficienza dell’amministrazione pubblica costa oggi al Paese quasi 30 miliardi di euro, circa 2 punti di PIL. Per le imprese, in particolare, la burocrazia rappresenta un costo importante, con incidenze che si attestano tra il 2% ed il 4% del fatturato e con pesi più rilevanti al decrescere della dimensione dell’ azienda. La trasformazione digitale della Pubblica amministrazione italiana è quindi un tema strategico per ridurre deficit e debito pubblico, aumentare la competitività delle aziende e migliorare l’attrattività del territorio.  

E’ questo lo scenario in cui si inserisce il Roadshow “Sistema PAese 4.0 - Sinergie digitali tra Pa e mercato”, che dopo le tappe di Perugia, Milano, Trento, Taranto approda il 18 maggio a Bergamo. Il progetto si configura come la prima iniziativa organica a livello nazionale che punta a supportare, attraverso una maggiore collaborazione tra PA e sistema produttivo, la diffusione delle grandi piattaforme digitali previste dal Piano Triennale per l’Informatica nella PA.  

Per andare nella direzione di una PA 4.0, infatti, è necessario lo stesso livello di mobilitazione e impegno di leadership pubblica e privata messo in campo per Industria 4.0. L’innovazione delle pubbliche amministrazioni deve passare dall’essere un fatto episodico e frammentario per divenire un fattore sistemico con positive ricadute sul territorio. L’idea di fondo è co-progettare le soluzioni adeguate per assicurare che le nuove normative e piattaforme digitali siano di immediata adozione, capaci quindi di abilitare profonde trasformazioni e creare un volano positivo per la crescita dell’economia e lo sviluppo del Paese. 

 

Il roadshow 

Gli incontri sul territorio si propongono come veri e propri momenti di lavoro. La prima parte è dedicata ad approfondire la conoscenza delle principali componenti del Piano triennale: l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR); Il sistema per la Gestione elettronica dei pagamenti verso la PA (PagoPA) che, attraverso l’interconnessione di tutti i prestatori di servizi di pagamento alle PA, consente al cittadino di effettuare il pagamento scegliendo lo strumento e l’ente preferito, mettendo, inoltre, a disposizione i flussi per la rendicontazione e la riconciliazione automatica; il Sistema Pubblico per l’Identità Digitale (SPID), e cioè un sistema nazionale di autenticazione aperto anche ai privati che, attraverso credenziali classificate su tre livelli di sicurezza, semplifica l’accesso ai servizi di PA e aziende; la Carta d’identità elettronica (CIE), rilasciata su supporto informatico dalle amministrazioni comunali; il Data & Analytics Framework (DAF), e cioè il sistema centralizzato in corso di realizzazione per stimolare la valorizzazione dei dati pubblici, promuovere la diffusione degli open data e facilitare i processi di analisi dei dati da parte di amministrazione e aziende. Inoltre vengono presentati anche i progetti Designers Italia e Developers Italia e i relativi strumenti messi a disposizione per facilitare l’accesso alle piattaforme. Nella seconda parte il dibattito con i diversi attori, pubblici e privati, del territorio, consente di confrontarsi sulle potenzialità delle piattaforme digitali in relazione alle problematiche ed esigenze locali. Dopo Taranto, sono in calendario Trento (12 aprile), Reggio Emilia (4 maggio).  

 

Programma  

 

14.30 Registrazione partecipanti 

 

15.00 Saluti e apertura dei lavori 

 

Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo 

Stefano Scaglia, Presidente Confindustria Bergamo 

 

Il Piano Triennale e il Nuovo Sistema Operativo del Paese  

Diego Piacentini, Commissario Straordinario per l'Agenda Digitale 

 

Sistema PAese 4.0, un cantiere per far funzionare meglio l’Italia  

Enrico Cereda, Presidente Steering Committee Piattaforme Digitali PA Confindustria Digitale  

 

16.30 Dibattito Modera Maurizio Decollanz, Giornalista 

 

 

17.00 Inaugurazione subentro ANPR 

Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo 

Diego Piacentini, Commissario Straordinario per l'Agenda Digitale 

Giacomo Angeloni, Assessore ai Servizi Demografici e all'Innovazione 

Paolo Maggioli, Vice Presidente Anitec-Assinform e AD Gruppo Maggioli  

 

L’evento è pubblico e gratuito ad ingresso libero. Per adesione online cliccare QUI



data ultima modifica: 17/05/2018



Comune di
BERGAMO
Indirizzo: Palazzo Frizzoni, piazza Matteotti, 27 - 24122 Bergamo
Telefono: 035.399.111    Fax: 035.0662696
P.Iva: 00636460164
Posta elettronica certificata (PEC):  protocollo@cert.comune.bergamo.it