Referendum del 29 marzo 2020

Il 29 marzo 2020 si svolgerà il referendum sul testo di legge costituzionale Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari. L'approvazione delle modifiche comporterà la riduzione del numero dei deputati e di quello dei senatori elettivi.

Per ulteriori informazioni contatta l'ufficio elettorale del Comune di Bergamo.

Approfondimenti

Scrutatori di seggio elettorale

I cittadini, iscritti all'albo delle persone idonee alla funzione di scrutatore di seggio elettorale e disponibili a ricoprire tale incarico, sono invitati a trasmettere un messaggio di posta elettronica in tal senso. È opportuno dichiarare le proprie generalità ed, eventualmente, il numero del seggio di preferenza. Le richieste saranno esaminate dalla commissione elettorale comunale.

Votare in Italia per i residenti all'estero

Il voto dei cittadini italiani residenti all'estero è un diritto tutelato dalla Costituzione Italiana, in base alla Legge 27/12/2001, n. 459.

É possibile:

votare per corrispondenza

Gli elettori che si trovano temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio e cure mediche (e i loro familiari conviventi) per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni possono inoltrare domanda per esercitare il diritto di voto per corrispondenza. La domanda, accompagnata da copia di un documento di identità, deve essere inviata entro il 26 febbraio 2020. Il modulo della Prefettura di Bergamo deve essere inviato per posta elettronica all'ufficio protocollo del Comune di Bergamo.

votare in Italia

Per gli elettori residenti all'estero e iscritti all'AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero) è possibile votare presso il proprio Comune di iscrizione elettorale con comunicazione scritta al Consolato entro sabato 8 febbraio 2020. Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e - per essere valida - deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell'elettore, accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante. In alternativa, è disponibile il modulo che dovrà pervenire all'ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza, per posta o mediante consegna a mano, entro il termine previsto.

Votare al proprio domicilio

Gli elettori che non sono nelle condizioni di recarsi ai seggi possono votare al proprio domicilio presentando una dichiarazione venti giorni prima della data della votazione e cioè entro il 9 marzo 2020.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Elezioni
Ultimo aggiornamento: 24/02/2020 21:55.45