Turismo a Bergamo.

Da pochi mesi è finita la Guerra ed in Città ci si sforza di riprendere un ritmo di vita normale... Le strade non sono molto trafficate e la sera poi sono semivuote, però, se si osserva bene, si nota la presenza di gruppi di ' forestieri ', di turisti: sono poche persone, per la verità, ma ve ne sono. Per incentivare il turismo ed attirare i forestieri, come è già stato fatto in altre città, anche a Bergamo, si è deciso di stampare una guida da distribuire ai visitatori e che sia loro di aiuto. Oggi, l'Associazione del Movimento dei Forestieri di Bergamo, ha presentato la Guida che, stampata in 30.000 copie verrà distribuita, gratuitamente, in tutta Italia. L'opuscolo è stato stampato a colori ed in tre lingue, e che è costata la bella cifra di 12.000 lire. Il modello a cui si è fatto riferimento è la ‘ Guida Baedeker' che è considerata, a livello europeo, la migliore pubblicazione in questo settore. Rimane ancora aperto il problema dei costi sostenuti, che ancora non sono stati, del tutto saldati. Oggi, alla presentazione della Guida, che deve essere intesa come un bene per l'intera Città e per la sua economia, i promotori hanno sollecitato i vari Enti Morali ed i cittadini a contribuire finanziariamente alla iniziativa che ha il solo scopo di far conoscere sempre di più la nostra Città, la sua storia e le sue bellezze nell'ambito di un qualificato turismo internazionale.