Piano dei Tempi e degli Orari

Il Piano Territoriale degli Orari è uno strumento che il Consiglio comunale del Comune di Bergamo ha approvato nel luglio 2006 per obbligo di legge con la finalità di migliorare l’uso del tempo personale, la conciliabilità dei diversi tempi di vita, l’accessibilità ai luoghi ed ai servizi della città, oltre che l’architettura dello spazio pubblico e la sua sicurezza. Gli strumenti di gestione ed attuazione del Piano sono incentrati sulla promozione di strutture di partecipazione, intese come reti di ascolto e di espressione della domanda di qualità, ove l’Amministrazione incontra, dialoga e collabora con i cittadini, che vengono coinvolti durante l’individuazione dei problemi e la definizione delle soluzioni e delle azioni da sviluppare.
L'attuazione del Piano Territoriale degli Orari è gestita dalla Divisione Spazi e Tempi Urbani, collocata all’interno dell'Area Politiche del Territorio del Comune di Bergamo.

Gli indirizzi strategici del Piano

Gli indirizzi strategici del piano riguardano:

  1. La mobilità sostenibile;

  2. L’accessibilità ai servizi di interesse generale;

  3. La rivitalizzazione sociale degli spazi pubblici;

  4. L'ufficio tempi e gli strumenti di piano.

Il piano dei tempi di Bergamo attua questi indirizzi attraverso tre progetti pilota.

Argomenti correlati