Esecuzione di condanne a morte

Ha ferito la coscienza dell'intera Città la sentenza che, oggi, il Tribunale Militare di Guerra Straordinario ha emesso...La condanna è contro quattro giovani che avevano abbandonato l'esercito e che sono stati giudicati disertori: un reato valutato come molto grave in tempo di guerra. La sentenza nei loro confronti è stata irrevocabile e molto dura : condanna a morte mediante fucilazione. La mattina dopo, il 17 aprile, la sentenza è stata eseguita ed i quattro giovani sono stati fucilati. Pur nell'impossibilità di esprimere pubblicamente il proprio dolore, a causa del controllo poliziesco e della censura, molti sono i segnali che indicano la rabbia sotterranea che percorre l'anima della Città, per queste sentenze che, purtroppo, sono frequenti in questo periodo