E morto Pietro Latisner, giovane combattente volontario francese.

Il diciannovenne Pietro Latisner era uno dei numerosi giovani volontari francesi che, dalla Francia profonda, erano venuti a combattere per l’indipendenza italiana… Venne ferito gravemente nel corso dell’immane massacro della battaglia di Solferino, contro l’esercito austriaco: trasportato a Bergamo, dopo pochi giorni moriva nell’ospedale militare. Come Latisner furono molti i giovani francesi che vennero a combattere per l’indipendenza nazionale italiana e molti di loro morirono, ed in breve tempo vennero anche dimenticati. Al contrario, forse per la giovane età, a Pietro Latisner, la Municipalità ha deciso di tributare un solenne ricordo con una cerimonia funebre nella chiesa di San Bartolomeo, alla quale ha partecipato una folla enorme e commossa. Successivamente il Comune ha fatto realizzare un obelisco, seppur di dimensioni ridotte, sul quale è inciso: "Pietro Latisner – di Anche d’ Aube in Francia di anni 19 – Soldato volontario dell’indipendenza italiana che ferito a Solferino moriva a Bergamo il 1 – 7 – 1859 - Il sangue dei generosi Itali e Francesi che con lui caddero nella gloria della pugna sia suggello di fratellanza imperitura fra i due popoli". A 160 anni esatti dalla morte del giovane volontario francese, l’obelisco è ancora presente nel Cimitero della nostra Città in attesa che qualcuno, oggi magari, passi per un ricordo o per un saluto.