Chiedere la rateizzazione del pagamento di una sanzione relativa al Codice della Strada

Chiedere la rateizzazione del pagamento di una sanzione relativa al Codice della Strada

Chi deve pagare una sanzione relativa al Decreto legislativo 30/04/1992 n. 285 e si trova in difficoltà economica può chiedere al Comune di rateizzare il pagamento della sanzione.

La sanzione da pagare:

  • deve essere di tipo amministrativo pecuniario
  • può riferirsi a una o più violazioni accertate nello stesso momento con un solo verbale
  • deve avere un importo superiore a 200,00 €
  • non deve essere stata iscritta a ruolo.

In base alle condizioni economiche e all'entità della somma da pagare, il pagamento può essere ripartito:

  • fino a un massimo di dodici rate, se l'importo dovuto non supera 2.000,00 €
  • fino a un massimo di ventiquattro rate, se l’importo dovuto non supera 5.000,00 €
  • fino a un massimo di sessanta rate, se l’importo dovuto supera 5.000,00 €.

L’importo di ciascuna rata non può essere inferiore a 100,00 €.

Quando si chiede una rateizzazione della sanzione, si rinuncia automaticamente alla facoltà di ricorre al prefetto e al giudice di pace.

Rateizzare l'importo prevede l'applicazione di interessi calcolati come dal Decreto del Presidente della Repubblica 29/09/1973, n. 602.

Requisiti soggettivi

Il soggetto può avvalersi della facoltà di rateizzazione del pagamento se si trova in condizioni economiche disagiate, con reddito imponibile ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore ad 10.628,16 €.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Io sono: Automobilista
Sezioni: Polizia locale
Ultimo aggiornamento: 23/08/2019 22:20.01