Come aprire un'attività di commercio di sigarette elettroniche?

La legge di bilancio 2018-2020 ha stabilito che, dalla data di approvazione della legge stessa (5 dicembre 2017), le sigarette elettroniche possono essere vendute, in via esclusiva, presso gli esercizi autorizzati alla rivendita di generi di monopolio. 

Per gli esercizi già attivi alla data del 5 dicembre 2017, l'Agenzia delle dogane e dei Monopoli dovrà stabilire modalità e requisiti per ottenere l'autorizzazione. Nelle more dell'adozione di tale provvedimento, gli esercizi in oggetto possono proseguire l'attività.

La precedente normativa affermava che le sigarette elettroniche, ovvero i prodotti succedanei dei prodotti da fumo, possono essere venduti in esercizi di vicinato ad essi dedicati ovvero presso le rivendite di tabacchi. Per l'apertura di tale attività è necessario presentare SCIA di vicinato con le modalità previste nella pagina dedicata.

Le norme approvate ad agosto 2013 prevedono che a decorrere dal 1° gennaio 2014 i prodotti contenenti nicotina o altre sostanze idonee a sostituire il consumo dei tabacchi lavorati nonché i dispositivi meccanici ed elettronici, comprese le parti di ricambio, che ne consentono il consumo, sono assoggettati ad imposta di consumo nella misura pari al 58,5% del prezzo di vendita al pubblico.
La commercializzazione dei prodotti è assoggettata alla preventiva autorizzazione da parte dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli nei confronti di soggetti che siano in possesso dei medesimi requisiti stabiliti, per la gestione dei depositi fiscali di tabacchi lavorati.
Con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze, sono stabiliti il contenuto e le modalità di presentazione dell'istanza ai fini dell'autorizzazione, le procedure per la variazione dei prezzi di vendita al pubblico dei prodotti, di tenuta dei registri e documenti contabili, di liquidazione e versamento dell'imposta di consumo, anche in caso di vendita a distanza, di comunicazione degli esercizi che effettuano la vendita al pubblico, in conformità, per quanto applicabili, a quelle vigenti per i tabacchi lavorati.

Consulta Commercio al dettaglio in sede fissa, esercizi di vicinato

 

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Imprese
Io sono: Imprenditore