L'attività di vendita dei mercati della città prosegue nel rispetto delle misure

Dall'istituzione
     

Il Comune di Bergamo conferma l'apertura delle attività di vendita di prodotti alimentari e non alimentari presso tutti i mercati cittadini purché siano osservate e fatte osservare le misure di prevenzione igienico-sanitarie e di sicurezza al fine di contrastare la diffusione del contagio, tra le quali le norme comportamentali, distanziamento interpersonale e contact tracing contenute nell'ordinanza del 5/6/20202 n. 30 nonchè dall'ordinanza regionale del 29/5/2020 n. 555.

I mercati interessati dalle disposizioni previste saranno i seguenti:

  1. piazzale degli Alpini che si svolge di lunedì
  2. via Spino che si svolge di lunedì
  3. Valtesse che si svolge di mercoledì
  4. Codussi che si svolge di giovedì
  5. Longuelo che si svolge di giovedì
  6. piazzale della Scienza che si svolge di giovedì
  7. Villaggio degli Sposi che si svolge di giovedì
  8. piazza Mascheroni che si svolge di venerdì
  9. via Pasteur che si svolge di venerdì
  10. piazzale Goisis che si svolge di sabato.

Per il mercato cittadino del sabato in piazzale Goisis rimane definita preventivamente l'area interessata, perimetrata, dall'accesso regolamentato e scaglionato in funzione degli spazi disponibili, con differenziazione dei percorsi di entrata e di uscita, e con una capienza massima stabilita di persone contemporaneamente presenti all’interno dell’area stessa, comunque non superiore al triplo del numero dei posteggi.

Il Comune ha già individuato, per ogni mercato, i Covid Manager che, a rotazione, coordineranno sul posto il personale addetto al presidio, ai fini dell’assistenza a clienti e operatori del mercato per garantire il rispetto delle disposizioni previste nell’ordinanza. Sarà necessario mantenere la distanza di 1,5 m tra un banco e l’altro. Sarà necessario comunque individuare un’area di rispetto in cui limitare la concentrazione massima di clienti presenti contemporaneamente mediante il posizionamento d'idonei strumenti (quali ad esempio paletti con catenella, ecc.) posti a un metro dal fronte del banco.

Tra le disposizioni volute dal Comune di Bergamo, spicca anche la previsione di un addetto (con obbligo di utilizzo di mascherina e di guanti) alla vendita ogni due metri di banco, con la possibilità di massimo tre addetti per i banchi superiori a sei metri lineari. Sono esclusi dal conteggio eventuali addetti alla cottura. Tutte le attrezzature dovranno essere pulite a fondo e sanificate prima dell’apertura del mercato e gli operatori dovranno garantire gel per la pulizia delle mani ed eventualmente di guanti usa e getta per ogni cliente.

Nei mercati di Bergamo non sarà possibile vendere prodotti e beni usati. Le disposizioni della presente ordinanza sono efficaci fino al 31 luglio 2020, fatte salve diverse disposizioni regionali o nazionali.

Ultimo aggiornamento: 05/06/2020 18:00.10