Imponente manifestazione di agricoltori nel centro della Città.

Un lungo corteo di carri e di contadini, fatto non usuale per la Città, ha riempito e bloccato tutta l’area del centro ... I contadini sono convenuti nella città capoluogo per manifestare i loro problemi ed i loro disagi e la manifestazione, imponente, ha certamente raggiunto lo scopo di portare all’attenzione delle varie autorità e dei cittadini le crescenti difficoltà che il mondo contadino, nella sua generalità, sta vivendo. Chi vive in Città in genere non ha coscienza della critica situazione che il mondo agricolo sta vivendo, anche se nella stessa vita cittadina le cose non vanno nel migliore dei modi. Non si deve dimenticare mai che Bergamo è il capoluogo di una provincia nella quale il mondo contadino, nel suo complesso, è ancora una realtà molto importante, sia in termini economici e sociali. Ora però i segni della crisi si sono fatti molto profondi ed i contadini , stanchi e delusi, richiedono urgenti riforme a favore delle piccola proprietà ed un riconoscimento effettivo dei diritti dei lavoratori agricoli. Pur nella difficoltà dei trasporti, moltissime sono le persone che sono arrivate da tutta la provincia, sia dalla pianura che dalla montagna per attirare l’attenzione sui loro problemi e, nel contempo, per richiedere l’appoggio dei “cittadini“ affinché il Governo affronti con urgenza tutti questi temi ora che la guerra è terminata.