Chiedere la concessione del bonus assistenti familiari

Chiedere la concessione del bonus assistenti familiari

Il bonus assistenti familiari è un contributo di Regione Lombardia per sostenere le spese delle persone che necessitano di caregiver professionale, come previsto dalla Legge regionale 25/05/2019, n. 15.

Il destinatario del contributo è il datore di lavoro.

La misura può coprire fino al 50% delle spese previdenziali dell'assistente familiare, senza superare il valore massimo di 1.500,00 €.

Per incrementare l'entità del contributo gli assegnatari della misura potranno eventualmente ricorrere all'applicazione del Fattore Famiglia Lombardo (FFL).

Il contributo è erogato solo se la domanda è accettata.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito istituzionale di Regione Lombardia.

 

Requisiti soggettivi

Per chiedere la concessione del bonus, i datori di lavoro devono possedere:

  • la residenza in Lombardia da almeno cinque anni
  • un ISEE ordinario o corrente, in corso di validità, inferiore a 25.000,00 €
  • un contratto di assunzione di assistente familiare con le caratteristiche previste dalla Legge regionale 25/05/2019, n. 15, art.7.

Approfondimenti

Incompatibilità con altri bonus

Se l'assistito è già destinatario di misure B1, B2 o Fondo Nazionale per la non Autosufficienza (FNA), non può ottenere il contributo bonus assistenti familiari.

Se la persona fragile è assegnataria di FNA, ma non è stata presa in carico per mancanza di fondi, può accedere alla misura del bonus assistenti familiari.

Presentazione della domanda

Le domande per la concessione del bonus possono essere presentate dalle ore 12:00 del 10 aprile 2019.

La compilazione, l’inoltro e la gestione delle domande avvengono esclusivamente in via informatica accedendo al sito www.bandi.servizirl.it, dove è possibile trovare anche una guida completa alla compilazione e i contatti per l'assistenza.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Famiglia
Sezioni: Servizi sociali
Ultimo aggiornamento: 04/11/2019 16:44.00