Usare gli spazi comunali per riunioni e incontri

La Giunta comunale individua gli spazi che possono essere utilizzati dai cittadini, compatibilmente con le attività organizzate dall'Amministrazione comunale. L'uso degli spazi è infatti riservato prioritariamente alle iniziative e manifestazioni istituzionali organizzate direttamente dal Comune, anche in collaborazione con altri soggetti.

L'uso degli spazi comunali è normato dal Regolamento per l'utilizzo temporaneo di spazi di proprietà comunale  e dalle modalità applicative del Regolamento approvate con Determinazione dirigenziale 20/2/2017, n. 435.

Dopo la chiusura per l’emergenza sanitaria, il Comune di Bergamo ha disposto la riapertura di cinque spazi comunali impegnandosi a garantire le operazioni di pulizia e sanificazione tra una prenotazione e l’altra, in fasce orarie predefinite.

Prima di procedere alla prenotazione si prega di prendere visione delle caratteristiche degli spazi, delle nuove capienze definite e delle attività ammissibili negli stessi.

L’inserimento della domanda non comporta l’automatica assegnazione degli spazi. Le richieste verranno validate nel rispetto del Regolamento vigente ed il costo definitivo, con la conferma della disponibilità, sarà comunicato dall’ufficio competente.

L'utilizzo può essere revocato in ogni momento nel caso in cui l’Amministrazione comunale abbia la necessità di disporre degli spazi dati in uso, per esigenze inderogabili, improvvise ed impreviste ovvero per urgenti motivi di pubblico interesse.

Per assistenza chiama il numeri 035/399226 o scrivi una e-mail all'indirizzo sportellopolifunzionale@comune.bergamo.it.

Per prenotare gli spazi

  1. consultare l'elenco degli spazi disponibili in città con i relativi dettagli: foto, tariffe capienze e calendari
  2. prendere visione del Regolamento per l'utilizzo temporaneo di spazi di proprietà comunale  e delle Modalità applicative del Regolamento, informazioni fondamentali per conoscere i tempi di presentazione delle istanze di prenotazione delle sale
  3. accedere al servizio online.

Approfondimenti

Tipologie di utilizzo

Sono previste due tipologie di utilizzo degli spazi:

  • occasionale

    • prenotazione su base oraria richiedibile fino a  sette utilizzi nell'arco dell’anno dal primo utilizzo. Deve essere comunicato almeno dieci giorni prima del suo inizio
  • prolungato

    • prenotazione con un numero superiore a sette utilizzi consecutivi. Questa tipologia è soggetta a convenzionamento da parte della Amministrazione comunale. La richiesta dev'essere fatta almeno 30 giorni prima del primo utilizzo.
Tariffe

L'uso degli spazi comunali è subordinato al pagamento della tariffa d'uso, stabilita con Deliberazione della Giunta comunale 25/07/2019, n. 335. Al costo delle sale per i cittadini residenti o non residenti va aggiunto il costo del terzo gestore, ove presente.

Uso a tariffa ridotta

La tariffa può essere ridotta del 50% per attività e iniziative religiose organizzate da persone giuridiche.

Uso gratuito

L'utilizzo gratuito è autorizzato, dopo l'approvazione da parte della Giunta comunale, solo se le iniziative sono liberamente e gratuitamente aperte a tutta la cittadinanza. Pertanto le iniziative dovranno essere promosse da volantini, che saranno esposti nei punti informativi gestiti dallo Sportello polifunzionale

L'uso gratuito è concesso nei seguenti casi:

  1. attività organizzate da soggetti di diritto privato di cui agli articoli da 13 a 42 del codice civile, che non forniscono servizi a favore dell'Amministrazione comunale, anche a titolo gratuito
  2. attività organizzate da:
    • fondazioni istituite con lo scopo di promuovere lo sviluppo tecnologico e l'alta formazione tecnologica e gli enti e le associazioni operanti nel campo dei servizi socio-assistenziali e dei beni ed attività culturali, dell'istruzione e della formazione
    • associazioni di promozione sociale di cui alla legge 07/12/2000, n. 383
    • enti di volontariato di cui alla legge 11/08/1991, n. 266
    • organizzazioni non governative di cui alla legge 26/02/1987, n. 49
    • cooperative sociali di cui alla legge 08/11/1991, n. 381
    • associazioni sportive dilettantistiche di cui all'articolo 90 della legge 27/12/2002, n. 289
    • associazioni rappresentative, di coordinamento o di supporto degli enti territoriali e locali
  3. attività organizzate da soggetti giuridici nell'ambito di progetti di particolare rilevanza sociale, per l'aiuto a soggetti in difficoltà temporanea e ai loro familiari e e per attività preventive di consulenza alla cittadinanza
  4. attività istituzionali attinenti all'esercizio del mandato dei consiglieri comunali, dei gruppi, partiti, movimenti o liste civiche rappresentate in consiglio comunale
  5. attività organizzate da scuole di ogni ordine e grado con sede nel territorio comunale.
Uso in campagna elettorale

Come previsto dalla legge 10-12-1993, n. 515, art. 19, il Comune di Bergamo mette a disposizione dei partiti, dei movimenti presenti nella competizione elettorale e dei gruppi rappresentati in Consiglio comunale, in misura eguale tra loro, gli spazi già predisposti per riunioni e convegni con titolo di preferenza rispetto ad altre esigenze estemporanee, a decorrere dal giorno di indizione dei comizi elettorali e referendari.

Possono usufruire degli spazi i partiti, i movimenti presenti nelle competizioni elettorali e i candidati alla carica di sindaco che partecipano direttamente alle competizioni.

Ogni partito o movimento e ogni candidato alla carica di sindaco ha diritto di ottenere l’uso di ogni singolo spazio per sei ore complessive.

Le sale destinate alla campagna elettorale sono individuate dalla Deliberazione della Giunta comunale 22-12-2022, n. 661.

Condizioni generali per l'uso degli spazi

L’utilizzo delle sale comunali avviene nel rispetto dei seguenti divieti:

  • di effettuare l’attività di somministrazione di alimenti e bevande, nonché la preparazione ed il riscaldamento di cibi in loco
  • di utilizzare gli spazi adibiti ad uso espositivo o a mostre per vendere opere o manufatti di qualsiasi tipo
  • di installare strutture, arredi e strumentazioni di qualsiasi tipo che non siano rimovibili alla fine di ogni singolo utilizzo, senza autorizzazione da parte dell’Amministrazione
  • di creare ostacoli, limitazioni, variazioni di percorso del pubblico per l’accesso agli spazi dati in uso, ovvero alle uscite normali e di sicurezza
  • di fumare all'interno degli spazi
  • di utilizzare piccoli elettrodomestici quali, a titolo di esempio, microonde, stufe elettriche, macchine da caffè, etc.
  • di effettuare amplificazione sonora non compatibile con il contesto ambientale
  • di effettuare riti che prevedano sacrifici di animali.
Indicazioni operative utilizzo sale civiche: protocollo COVID-19

Obblighi degli utilizzatori:

  • l'entrata e l’uscita dei partecipanti devono essere gestite evitando assembramenti e nel rispetto della distanza personale di almeno 1 metro, evitando la sosta nelle aree comuni
  • predisposizione di prodotti per l’igienizzazione delle mani anche in più punti della sala, in particolare all’ingresso
  • areazione delle sale: durante gli eventi occorre garantire ricambio di aria da porte e/o finestre
  • divieto di introduzione nelle sale di arredi e/o oggetti di qualsiasi tipo.

Obblighi degli utilizzatori:

  • contingentamento degli accessi: non sono ammessi all’interno della sala più utenti di quanti autorizzati dalla Direzione sicurezza, ambiente e mobilità - Servizio associato salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
  • in tutte le sale, situate all’interno di centri culturali, sociali e ricreativi, in ottemperanza a quanto disposto dal decreto-legge 07/01/2022, n. 1 (raccolta 2022), è necessario essere in possesso del green pass prima dell’ingresso alla struttura. Consulta sul sito www.governo.it la tabella aggiornata delle attività consentite senza green pass, con green pass "base" e con green pass "rafforzato"
  • tenuta di un elenco nominale e numeri di telefono dei partecipanti (da conservare per 14 giorni), garantendo il rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali
  • l'entrata e l’uscita dei partecipanti devono essere gestite evitando assembramenti e nel rispetto della distanza personale di almeno 1 metro, evitando la sosta nelle aree comuni
  • misurazione della temperatura corporea: se risultasse superiore ai 37,5° non può essere consentito l’accesso o la permanenza nei luoghi.
  • utilizzo di mascherine o indumenti di protezione di naso e bocca
  • predisposizione di prodotti per l’igienizzazione delle mani anche in più punti della sala, in particolare all’ingresso
  • areazione delle sale: durante gli eventi occorre garantire ricambio di aria da porte e/o finestre
  • divieto di introduzione nelle sale di arredi e/o oggetti di qualsiasi tipo.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 06/04/2023 11:44.51